Top

Come scegliere un avvocato

Gianluca Massini RosatiBlog Come scegliere un avvocato

Come scegliere un avvocato

Ciao amici imprenditori, oggi parlerò di avvocati e di come scegliere i migliori rispetto alle vostre necessità. 


Poco fa stavo scrivendo una mail ad un mio legale, e mi è venuto in mente di parlare di questo argomento, perché molti imprenditori che conosco tendono a distinguere gli avvocati in: avvocati che si occupano di diritto civile e avvocati che si occupano di diritto penale, ma questa è una cosa piuttosto banale, che sanno tutti. 


La grande differenza tra gli avvocati non è la loro specializzazione, quella è fondamentale, ovvio, ma la grande differenza è capire se l’avvocato che abbiamo davanti è un avvocato “Pace” o un avvocato “Guerra”


Questa è senz’altro una delle più grandi consapevolezze che ho maturato negli ultimi anni, sommando tutte le volte che mi sono confrontato con contratti, cause, tribunali, citazioni e mille altre situazioni difficili in cui ho dovuto coinvolgere i miei legali. 


Ecco, come ho già detto in precedenza, quando siamo di fronte a queste situazioni, quello che dobbiamo saper fare è individuare l’avvocato giusto per noi, se abbiamo bisogno di un avvocato Pace o di un avvocato Guerra. 


Perché questo? Perché dipende sempre dalla situazione in cui ci serve il legale. Se noi, per esempio, dobbiamo fare un contratto, dove noi dobbiamo incassare i nostri soldi, beh ecco è fondamentale che quel contratto venga preparato da un avvocato pace


Perché l’avvocato pace, in quel contesto, inserirà nel contratto tutta una serie di previsioni che ci servono per evitare di andare in giudizio; lui vuole evitare di andare in causa come se fosse la peste. 


Perché chi va in causa in Italia, lo sappiamo perfettamente, ha già matematicamente perso. 

Se invece siamo noi che dobbiamo pagare, ecco allora la revisione di quel contratto è meglio che la faccia un avvocato guerra. 


Perché se poi ci sarà  qualcosa da contestare per quel contratto, ecco senz’altro l’avvocato guerra saprà come andare in giudizio, come capitalizzare quelle previsioni, e come permetterci, diciamo così, di portare a casa un risultato positivo anche in un contesto dove siamo noi chiamati a pagare. 


Conoscendo la giustizia italiana, se qualcun altro ci cita in giudizio, beh quel qualcun altro sta già perdendo, sappiamo come vanno generalmente queste cose. 

Ho fatto  questi esempi, semplici per cercare di spiegare meglio il mio pensiero, perchè capisco può risultare singolare questo genere di ragionamento, e ne faccio anche un altro.  


Scegliere l’avvocato giusto dipende anche da quanta ragione abbiamo. 


Infatti, se abbiamo il 100% della ragione, dobbiamo assolutamente trovare un avvocato pace che collabori con noi. Perchè quando si va in guerra, c’è la probabilità di perdere una parte di quella ragione, quindi se abbiamo il 100% della ragione ci serve assolutamente un avvocato adatto a fare la pace. 


Se invece non è ben chiaro chi abbia ragione, e magari non abbiamo neanche tutta questa ragione, però vogliamo comunque farla valere, ecco allora in quel contesto dobbiamo andare a sceglierci un avvocato guerra, perché in quel momento lì, in quella situazione, sarà lui con il suo spirito battagliero, che ci farà guadagnare anche una parte di ragione che magari proprio in fondo non avevamo.


Nell’approccio alle questioni legali l’avvocato Pace è uno molto più attento, più studioso, che si guarda tutti i micro-dettagli.

Attenzione, non voglio dire che l’avvocato Guerra sia superficiale, anche lui si guarda i micro-dettagli, però li capitalizza in modo diverso. 


Uno li vuole capitalizzare in bonis, mentre è l’altro li vuole capitalizzare quando te li sbatte in faccia di fronte al Giudice. É proprio l’atteggiamento ad essere completamente diverso.


Quindi è veramente importante capire gli avvocati che abbiamo intorno, al di là delle loro specializzazioni. 


Ovvio che anche quelle servono, infatti se dobbiamo andare a fare causa ad una banca andremo a prendere un avvocato specializzato in diritto bancario, se stiamo parlando di pubblica amministrazione prenderemo un amministrativista, se dobbiamo divorziare dalla ex moglie ovviamente prenderemo un avvocato specializzato in diritto di famiglia. 


Ma il mindset dell’avvocato, se è un avvocato pace o un avvocato guerra, è determinante saperlo prima. 

Bisogna circondarsi di più avvocati, con specializzazioni diverse, con un mindset diverso, per fare la pace o per fare la guerra. 


Quindi, portatevi a casa questa pillola da questo post, iniziate a capire gli avvocati che avete intorno, e iniziate soprattutto a capire il contesto in cui utilizzarli, perché utilizzare quegli avvocati nel momento giusto, farà tutta la differenza del mondo, nel momento in cui servirà di averne bisogno. 


Metti il Blog tra i preferiti, nei prossimi giorni usciranno altri articoli che saranno di aiuto agli imprenditori.

Gianluca Massini Rosati
X